Cibo

Porn Food

Porn Food



Il food Porn è la moda del momento.

Fotografare il cibo per condividerlo in rete è un must. La fotografia di cibo ha acquisito un potere ossessivo, tanto da essere associata al porno

In questo progetto personale ho voluto schernire questo trend prendendolo, ironicamente, alla lettera: ho creato delle associazioni tra le categorie dei siti porno e il cibo: tette grandi, lesbiche, sesso anale, scambisti.

Ho affrontato il tema con la serietà di un porno attore sul set.

Questo progetto ha ricevuto una menzione d’onore agli International Photography Award.


Non ricordo di preciso quando, ma ricordo perfettamente come.

Era il 2016 e Instagram si stava facendo sempre più popolare. L’uso degli hashtag era ormai molto diffuso.

In quel periodo stavo studiano le fotografie di uno dei migliori fotografi food italiani: Renato Marcialis, in modo particolare il suo progetto “Caravaggio in cucina”.

Successe preparando il caffè: invertì i pezzi delle due caffettiere. Mi ritrovai con un mix tra moka da caffè e moka da orzo. “Uno scambio di coppia” pensai, e mi venne da ridere.

Fu così che cominciai a sviluppare il processo creativo del progetto. Trovavo assurdo questo uso spropositato di hashtag ed etichette quali “Food Porn”. E se il cibo diventasse davvero porno? Potrei creare delle associazioni mentali tra questi concetti?

Feci una ricerca in qualche sito pornografico e scoprii che si dividono in categorie, c’è di tutto, davvero! Ho cominciato a pensare a come associare questi concetti al cibo ed è nato il progetto.Ho usato un fondo nero sgualcito per simulare lenzuola scure. Ho scelto la tecnica della luce pennellata per risaltarne la drammaticità.

La parte più divertente è stata fare la spesa: sceglievo ogni frutto con attenzione, cercando di immaginare come lo avrei fotografato. La sensazione non era certo quella di stare da un fruttivendolo, piuttosto in un sexy shop!

Hai suggerimenti o proposte?

Lascia un commento qui sotto

Author


Avatar